Bookmark and Share

Pidocchi on line: linee guida per un problema

Pidocchi on line nasce come sito per la semplice informazione sulla pediculosi.
Per la stesura di queste linee guida abbiamo effettuato un’ analisi accurata della letteratura sull’argomento. La pediculosi del capo esiste da quando esiste l’uomo. I pidocchi sono in grado di evolversi continuamente e sviluppano costantemente resistenza verso i pediculicidi.
L’uso di prodotti inefficaci è uno spreco di tempo e denaro. Spesso la mancanza di informazione ha portato all’utilizzo  di metodi sbagliati per prevenire l’infestazione, oppure ad un utilizzo ingiustificato o scorretto dei trattamenti. Ci facciamo trasportare dai falsi luoghi comuni nei confronti di questa malattia, che portano a conseguenze sociali negative.Per questo, promuovere una campagna di prevenzione, con possibilità di risoluzione, qualora si presentasse il problema, comporta dare una soluzione di serenità alle persone a rischio.

Leggi le nostre indicazioni e buona navigazione.

Come comportarsi?

Solo in caso di accertata infestazione diamo qualche consiglio su come comportarsi per limitare il contagio.

  • Applicare un prodotto specifico contro i pidocchi; si consiglia sempre di ripetere il trattamento dopo 5-10 giorni dalla prima applicazione. Nel caso della Linea Louse Buster, la sua delicata ma efficace formula permete il suo utilizzo anche tutti i giorni. Per approfondimenti suggeriamo di leggere l'applicazione dei trattamenti nella pagina dei prodotti.

  • Tener controllato tutto il nucleo familiare e le altre persone che possono essere entrate in contatto con il soggetto infestato.

  • Non condividere pettini, spazzole, fermagli, cappelli ecc. durante il periodo dell'infestazione.

  • Lavare in acqua calda a 60° gli indumenti personali, le lenzuola, gli asciugamani, i pupazzi di peluche ecc. utilizzati dal soggetto infestato prima che fosse eseguito il trattamento.

  • Lavare accuratamente i pettini e le spazzole immergendoli in acqua calda per 10 minuti (i parassiti soffocano) o utilizzando uno shampoo antiparassitario.

  • Qualunque oggetto contaminato e lasciato all'aria aperta per 48 ore viene sterilizzato poiché il pidocchio non sopravvive lontano dal cuoio capelluto. Per lo stesso motivo non sarà necessario, anche in caso di epidemia, effettuare disinfezioni o disinfestazioni negli ambienti scolastici o sportivi.

  • Segnalare il caso alle strutture scolastiche e ricreative frequentate dal bambino aiuta a limitare la diffusione dell'infestazione.

^ Torna su